10 strumenti gratuiti per la tua SEO

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on email
Share on whatsapp

Parleremo di:

 Guida ai migliori tool per la Keyword Search

Posizionarsi sui motori di ricerca richiede utilizzo di strumenti SEO per trovare parole chiave vincenti da poter utilizzare per la propria attività sul web. Ci sono molteplici strumenti validi a questo scopo, tuttavia la maggior parte sono a pagamento e per chi è alle prime armi e con un budget troppo esiguo questo può risultare problematico. Come fare allora? 

Devi sapere che ci sono dei tool completamente gratuiti che ti permettono di fare un buon lavoro SEO se sei alle prime armi e vuoi partire con zero investimenti.  Qui di seguito ti elenco una serie di strumenti gratuiti che puoi usare per la tua Keyword Search. 

Google Trends

Google Trends è lo strumento gratuito di casa Google che permette di visualizzare la popolarità della ricerca di una parola chiave nel tempo. Se per esempio digiti “ricetta castagnole” ti accorgerai che la popolarità aumenta intorno al Carnevale, perché si tratta di una ricetta tipica di quel periodo e molte persone la cercano perché vogliono riprodurre la ricetta. 

Come puoi usarlo a tuo vantaggio? Innanzitutto puoi usare questo dato per pianificare il calendario dei tuoi contenuti. Se hai un blog di cucina ti vorrai far trovare pronto per avere la ricetta di carnevale posizionata in tempo per quel periodo. Pubblicare o ripubblicare quell’articolo intorno al periodo di Carnevale è assolutamente raccomandato. 

I trend possono anche aiutare ad evitare di puntare alle parole chiave sbagliate.

Link | https://trends.google.it/trends/?geo=IT

Keyword Generator

Keyword Generator è il tool che ti  trova fino a 150 idee di parole chiave per qualsiasi parola chiave. Per esempio, se cerchi “kindle”, il tool ti offrirà cento idee di parole chiave che contengono quella parola insieme ai loro volumi di ricerca mensili stimati.

Keyword Generator mostra per le prime dieci parole chiave di ogni lista anche il punteggio della difficoltà (Keyword Difficulty). Si tratta di un numero che va da 0 a 100 e ti dà una stima su quanto sia difficile il posizionamento per quella parola. Più alto è il punteggio più avrai bisogno di fare link building per posizionarti. Attenzione però, Keyword Difficulty ti fornisce solamente il dato che riguarda i backlink. 

Puoi usare Keyword Generator per trovare keyword per Bing, Youtube, Amazon, oltre a ovviamente Google. 

Link | https://ahrefs.com/it/keyword-generator

Keyword Sheeter

Questo tool estrae migliaia di suggerimenti di completamento automatico da Google. Per fare la ricerca sarà sufficiente inserire una o più parole chiave per tirare fuori idee nuove per il tuo progetto. Il limite di questo tool è la mancanza di dati sui volumi di ricerca o sui trend. 

Link | https://keywordsheeter.com/

Answer the public

Answer the Public è un tool molto famoso che permette ai blogger, ma non solo di trovare idee per nuovi contenuti. Sarà sufficiente inserire una parola chiave per ritrovarsi una mappa con domande, preposizioni, confronti, alfabetiche e ricerche correlate alla parola chiave. 

Link | https://answerthepublic.com/

Keyword Surfer

Si tratta di un’estensione gratuita per Chrome che permette di monitorare i volumi di ricerca globali e mensili per qualsiasi parola chiave che viene cercata  su Google. È possibile disattivare i volumi di ricerca globali e monitorare solo quelli locali. Attualmente nel database di Keyword Surfer ci sono 19 Paesi. 

Link | Keyword Surfer

Keyworddit

Keyworddit è un tool che utilizza le idee di parole chiave da Reddit. Praticamente, questo tool estrae i titoli e i commenti delle discussioni e trova fino a 500 parole chiave. È uno strumento eccezionale per chi è alle prime armi e non ha idea di come scegliere una nicchia e gli argomenti da trattare. 

Link | Keyworddit

Google Search Console 

Questo strumento di Google ti aiuta a monitorare il tuo sito web e ti mostra i dati sulle parole chiave per le quali ti sei già posizionato. Perché è utile? Perché potresti concentrarti sul posizionamento più alto di quelle parole chiave che ti danno molto traffico nonostante tu sia nella posizione 3-10. 

Link | Search Console

Google

Ok, questa potrebbe essere forse una sorpresa, ma i dati più preziosi per la tua attività li puoi trovare proprio sul motore di ricerca. C’è la funzione di autocompletamento per generare un numero quasi infinito di idee di parole chiave. Ma questa è solo la punta dell’iceberg quando si tratta di usare Google per la ricerca di parole chiave. 

Per cominciare, fate caso alla casella “Le persone hanno chiesto anche” che appare per alcune ricerche. 

Queste sono domande che Google sa che le persone stanno facendo, quindi è un dato che ti può tornare utile. Ma  non finisce qui. Se clicchi su una di queste domande Google ne carica altre. In questo modo puoi generare una lista quasi infinita di domande che la gente fa. 

Altro modo in cui Google ti aiuta è darti uno spunto per i tuoi contenuti in modo che siano allineati con l’intento di ricerca, cioè il tuo contenuto deve sì posizionarsi per la parola chiave, ma deve anche rispondere a ciò che la gente cerca nello specifico. Per questo puoi fare la ricerca specifica e osservare cosa fanno i tuoi competitor, come creano contenuti. Sono contenuti informativi, divulgativi, di intrattenimento o di vendita? In questo modo puoi migliorare i tuoi contenuti e posizionarti meglio, prendendo ispirazione dagli altri. 

Questiondb

Questiondb è un altro tool che trova le domande che le persone si stanno ponendo su temi specifici. Questo strumento tira fuori le domande dal database di più di 48 milioni di domande che appaiono su Reddit. Tutte le domande sono esportabili in CSV in modo da permetterti di organizzare meglio il tuo lavoro. 

Link | https://questiondb.io/

Bulk Keyword Generator 

Bulk Keyword Generator è un tool che ti permette di fare ricerca per la SEO locale. Genera parole chiave basate sul settore.  

Link | Bulk Keyword Generator

I tool gratuiti sono perfetti per imparare, per sperimentare e vedere i primi risultati del proprio lavoro. Tuttavia se vuoi andare più in profondità e vedere maggiori soddisfazioni dal tuo lavoro dovrai prima o poi optare per i tool a pagamento, perché ti danno maggiori dati utili per la tua keyword search. 

I tool gratuiti offrono molte risorse, ma non ti danno il quadro del volume di ricerca mensile, il CPC, i click. Questi dati possono tornarti utili per affinare il tuo posizionamento e passare al livello successivo. 

Contattaci
ORA!

contattaci ora!

Realizzazione portali innovativi 

Posizionamento organico

Advertising e Conversioni